Proposte e ricerche Rivista storica fondata nel 1978
Proposte e ricerche

Storia della rivista

La rivista inizia le sue pubblicazioni nel 1978, ed esce senza periodicità fissa fino al 1981, quando diventa semestrale.

Le tappe principali

Il primo numero della rivista1978

Il primo numero esce come bollettino della «Sezione di storia dell’agricoltura e della civiltà rurale» del «Centro di ricerche e studi dei beni culturali marchigiani», con sede nella Università di Urbino.

1981

La pubblicazione diventa semestrale.

1986

Dal numero 16 diventa «Rivista di storia dell’agricoltura e delle società rurali marchigiane».

1987

A partire dal numero 18 diventa «Rivista di storia dell’agricoltura e della società marchigiana».

1990

Con il numero 24 la testata assume l’attuale titolo: «Proposte e ricerche. Economia e società nella storia dell’Italia centrale».

2011

Con il numero 66 la realizzazione pratica della rivista esce dal gruppo di coloro che la hanno fondata assieme a Sergio Anselmi. Il cambiamento non riguarda tanto il gruppo che orienta, pensa e scrive la rivista, quanto piuttosto il più ristretto novero di coloro che materialmente ne curano la realizzazione pratica, dall'attività redazionale a quella editoriale. Dopo averne avuta per vari anni la responsabilità, Ercole Sori lascia il coordinamento della direzione, mentre Ada Antonietti conclude la sua attività di segreteria editoriale, che praticamente l'ha impegnata sin dalla nascita del periodico. Al tempo stesso la pubblicazione di «Proposte e ricerche» viene affidata a un nuovo editore; contestualmente viene costituita una associazione e vengono formalizzati nuovi ruoli e attività. La sede redazionale, infine, è spostata da Senigallia ad Ancona.

I quaderni di Proposte e ricerche

Nel 1983 ai due fascicoli annuali si affianca la pubblicazione di un album sulla architettura rurale delle Marche (da molto tempo esaurito).

Dal 1987, in modo continuo, studi monografici su temi concernenti l’ambito scientifico della rivista: i cosiddetti “Quaderni”, inviati a chi sottoscrive l’abbonamento annuale (che in realtà è un rimborso spese di spedizione).

Non c’è un numero fisso di quaderni in uscita durante l’anno: nel 1990 ne sono usciti 3, 4 nel 1993 e così pure nel 1994, 2 nel 1997, 2 nel 2005, ma è pressoché certo che almeno un quaderno esca in corso d’anno.I quaderni pubblicati fino al 2011 sono 36.

Proposte e ricerche

Economia e società nella storia dell’Italia centrale

home | storia della rivista

Web Design: Paolo Morpurgo